Una lettera aperta per la legalità, un bisogno primario

Il Comitato Paternò C’è ha scritto una lettera aperta alle autorità competenti nella quale ringrazia per i servizi svolti a favore della città e della comunità e invita a continuare il lavoro di controllo e salvaguardia del territorio con sempre maggiore impegno.
Il nostro paese, più di altri, ha bisogno di un controllo capillare per arginare e prevenire un’infinità di fenomeni che hanno alla base la sicurezza e la mancanza di senso civico.
La lettera in questione è stata firmata da associazioni e privati cittadini.
A fine mese è previsto un incontro con le autorità competenti , in quella sede ognuno dei firmatari la lettera avanzerà delle proposte di tutela per il benessere e la sicurezza di tutti noi.
Anche Zona Franca ha firmato la lettera e avanzerà le sue proposte, prima fra tutte l’installazione di telecamere di sorveglianza quanto meno nei luoghi più fragili e a rischio.
Consapevoli che le forze di tutela a disposizione dell’amministrazione sono esigue, invitiamo a un uso più concreto ed efficiente delle stesse.

 

Riportiamo integralmente la lettera aperta :


Constatiamo che, purtroppo, negli ultimi mesi nella città di Paternò, si sia registrata una concentrazione di ripetuti e gravi atti di inciviltà e criminalità, consistenti, a titolo meramenteesemplificativo, in furti, rapine, attentati incendiari di auto, atti di vandalismo contro monumenti e strutture pubbliche destinate a servizi sociali e di istruzione, aggressioni che non risparmiano nemmeno i rappresentanti delle cariche istituzionali più importanti della città, risse e perfino una sparatoria in pieno giorno nelle vicinanze di una scuola.

Il tutto accompagnato, ahinoi, da un sempre più diffuso percepitosenso di impunità e di libertà nel non rispettare le regole(parcheggi selvaggi, violazioni del codice della strada, abbandono di rifiuti su suolo pubblico ecc..)

Nonostante il formidabile lavoro svolto, seppur con le difficoltà del caso, dalle nostre Forze dell’Ordine, verso le quali proviamomassima gratitudine e stima, esprimiamo il sentimento di vivere in un contesto ancora poco sicuro e civile.

In città è ancora vivissimo in tutti noi, onesti cittadini, da un lato lo sdegno per i gesti sfrontati di gruppi di scellerati che oltraggiano, le nostre bellezze, le nostre Istituzioni, lo Stato e la Cittadinanza tutta, e dall’altro la voglia  fortissima di rafforzare il nostro impegno per la legalità, che è il primo obiettivo delloscrivente Paternò C’è!,  coordinamento delle sottoscritte associazioni e comunità, sorto nel 2011.

Non siamo più disposti a tollerare questo stato di cose!

Pertanto:

– Desideriamo ringraziare e ribadire la nostra riconoscenza per l’impegno costante delle Forze dell’Ordine nella tutela della sicurezza dei cittadini (da ultimo ci piace citare l’operazione “The End” con cui l’Arma dei Carabinieri pochi giorni fa ha sferrato un duro colpo al clan mafioso Assinnata di Paternò);

– Chiediamo a tutte le Istituzioni destinatarie di questa lettera di continuare ad essere, ancora più fortemente, interlocutrici costanti della nostra città,  per aiutarla a crescere nello spirito civico, nell’amore per la legalità e, dunque, nel contrasto ad ogni forma di mafia e mafiosità  che turpemente infanga  la vita e l’immagine della nostra Comunità cittadina;

Chiediamo fortemente una risposta sempre più incisiva, dalleautorità cittadine di cura del decoro urbano e, soprattutto, di repressione, puntuale e senza tregua, di ogni forma di illegalità, a partire dal parcheggio selvaggio e dall’abusivismo, perché siamo convinti che la legalità si raggiunga costruendo una cultura del rispetto delle regole, a partire dagli aspetti quotidianipiù semplici di convivenza civile di una comunità;

Chiediamo a tutte Istituzioni destinatarie che si convochiquanto prima un tavolo tecnico sul tema della sicurezza aperto alle osservazioni, istanze e proposte dei cittadini.

 In attesa di avere un Vostro cortese riscontro, con la più viva stima Vi porgiamo sentiti auguri di buon lavoro.

I  firmatari:

Agesci Paternò;

A.P.AS. Paternò;

Ass. Alzheimer Paternò;

Ass. Socio-culturale S. Biagio;

Comitato di quartiere S. Antonio;

Mamme in Comune;

Vivisimeto;

Gruppo Donatori Volontari Sangue Paternò;

Associazione Stratanova;

Marcello Farina;

Domenico Grasso;

Biodistretto del Simeto;

Stazioni Unite del Simeto;

MeetUp Amici 5 Stelle;

MeetUp Paternò in MoVimento “F.Arcidiacono”;

Giovani Democratici Paternò;

Zona Franca;

Ciak News;

Comunità MASCI Paternò;

Nino Ciccia;

Salvatore Galatà;

Agire;

Cuccioli dell’Etna;

Archeoclub d’Italia sez. Ibla Major Paternò;

Arkepolis;

Officina 21;

Ass. culturale Il Cenacolo;

Ass. culturale Il Cenacolo – Giovani;

Città Viva;

#IoCiCredo;

Gioventù Francescana;

I bimbi di Isabel;

Comitato Genitori dell’ITE. G Russo;

Musica & Movimento;

Diventerà Bellissima Giovani Paternò;

Confraternita S. Caterina d’Alessandria.

 

Cettina Caliò
Cettina Caliò Autori Zonafranca

Be the first to comment

Rispondi