Un verso e un incipit: Vivinetto e Cardinal

…in ogni vita
c’è un punto esatto che cede
ma anche un punto, più occulto,
che resiste.

 

Giovanna Cristina Vivinetto – Poesie

Nota

 Giovanna Cristina Vivinetto, siciliana, 24 anni. Nasce uomo, era Giovanni. Nei suoi versi c’è un dolore “minimo” che diventa specchio per ognuno di noi. “Non mi sono mai conosciuta se non nel dolore bambino di avvertirmi a un tratto così divisa. Così tanto parziale”.

Racconta la sua transessualità e, essendo poeta vero, lo fa dicendo anche di noi: “ci fu solo da sbrogliare gli anni subìti, mettere a posto le parole e liberare all’aperto quello che a mani giunte si temeva”.

 

*****     *****     *****     *****      *****     *****      *****     *****     *****     *****

 

 Ogni parola che faticavo a pronunciare nascondeva un territorio nel quale rifiutavo di entrare (…) compresi che la gente attorno a me viveva in un castello di carte ma che la maggior parte non se ne accorgeva.

Marie Cardinal – Le parole per dirlo

 

Nota

 Marie Cardinal, insegnante di filosofia e giornalista. Francese, nata in Algeria nel ’29 e morta nel 2001. Qui racconta di un corpo che sanguina; una lunga emorragia di dolori e paure che si arresta solo dopo un lungo percorso dentro di sé. “Era un vicolo senza uscita, col selciato in rovina, tutto buchi e cunette con due stretti marciapiedi in parte distrutti”.

Cettina Caliò
Cettina Caliò Autori Zonafranca
Cettina Caliò dice di sé: “Nasco ossimoro: sono un sognatore realista”, e dicono di lei: “Sei una rompiballe epica”. Ha studiato presso la Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori di Roma e presso la Facoltà di lingue e letterature straniere di Catania. Scrive per Zona Franca da tre anni; lo ha visto nascere al tavolo di un bar, una mattina di primavera. Si occupa di insegnamento privato e di insegnamento on-line della lingua inglese. Scrive poesie e racconti. Sostiene di scrivere perché ha nostalgia di tutti i momenti in cui si è sentita viva. Ama le parole di due sillabe e gli autogrill. La musica classica è la sua variante del silenzio. Divide le persone in due categorie: quelle in gamba e quelle che non lo sono. Legge molto perché, afferma, le piace andare lontano restando vicino. Ha pubblicato 4 libri di poesie e ottenuto significativi riconoscimenti in ambito nazionale. Figura su riviste e antologie letterarie.

Be the first to comment

Rispondi