Un verso e un incipit: Kaléko e Woolf

Nostalgia dell’altrove

cui non sai sottrarti

nostalgia

di essere dentro, se sei fuori,

di essere fuori, se sei dentro

 

Mascha Kaléko – Poesie

Nota:

Mascha Kaléko era un’ebrea russa di nazionalità tedesca; morta a Zurigo nel ’75 e nata in Polonia nel 1907.

Ha vissuto di continue emigrazioni. I suoi versi le assomigliano: sono intensi come il suo sguardo e minimali nella descrizione del tempo che passa. “Non dire mio.Hai preso le cose solo in prestito”.

*****.     *****.     *****.     *****.     ******

Ah, se avesse potuto ricominciare daccapo la propria vita. E se avesse potuto avere una faccia diversa.

Virginia Woolf – Mrs Dalloway

 Nota:  

Virginia Woolf nasce a Londra nel 1882.  “Tutto se n’è andato da me tranne la certezza della tua bontà”; così scrisse al marito prima di suicidarsi, nel ’41. Brillante nell’intelligenza, frantumata nell’emotività. “Sono una grande dilettante nell’arte della vita”.

La signora Dalloway è una donna “Dritta sulla vita, come appollaiata sopra un ramo”, e quic’è un giorno come tanti e la preparazione di una festa. Un solo giorno in cui la vita ci passa davanti, e poi ci travolge. “Gli esseri umani non hanno nulla se non qualche tregua”.

 

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi