Un gesto concreto di solidarietà e senso civico: Vicky Aureliano Onlus

La Vicky Aureliano Onlus porta il nome della ventenne deceduta nell’ottobre 2015, insieme ad altri tre giovani (Gianluca Parisi, Antonino Faranda e Giuseppe Russo), in uno scontro frontale tra due moto, lungo il viale Unità d’Italia. L’associazione, nata su iniziativa dei familiari di Vicky – per promuovere la sicurezza sulle strade e alla guida – di recente ha finanziato un progetto per migliorare la sicurezza di alcune strade, particolarmente pericolose, nei pressi di alcuni istituti scolastici di Paternò (via Fiume, via Pietro Lupo, Corso del Popolo) con il collocamento di strisce pedonali con quattro stalli.  L’associazione aveva già, in precedenza, finanziato progetti di collocamento strisce pedonali e dissuasori di velocità. “Stavolta abbiamo guardato alle scuole” afferma Angelica Aureliano, sorella di Vicky e presidente dell’associazione. Spiega che si è prestata attenzione alla sicurezza dei tanti ragazzi che ogni giorno attraversano strade molto trafficate e pericolose per recarsi a scuola.

I ringraziamenti all’associazione sono arrivati da più parti. Soddisfatto il sindaco Nino Naso che dalla collaborazione fra amministrazione comunale e associazione, si aspetta benefici per tutta la collettività: “Ringrazio l’associazione, che è riuscita a trasformare un terribile evento luttuoso in qualcosa di estremamente positivo. Da parte dell’amministrazione c’è la massima disponibilità, per questo abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di collocare degli stalli in quelle strade, in cui si trovano le scuole, soprattutto quelle elementari”.

Angelica Aureliano sottolinea quanto sia importante per l’associazione sensibilizzare i giovani in merito alla sicurezza stradale. L’obiettivo è agire concretamente lasciando segni tangibili sul territorio.

Be the first to comment

Rispondi