TITTI GENNARO – LE RAGIONI DI UNA SCELTA

Caro lettore,

elettore democratico e moderato, che pensi non valga la pena completare la lettura dell’articolo perchè “tanto le cose vanno male e non siamo capaci di cambiarle”!

Sì, proprio tu; ti chiedo di fermarti ad ascoltare le ragioni della mia scelta. So che sei deluso, sfiduciato, arrabbiato: hai visto peggiorare sempre più il tuo tenore di vita; hai perso o hai visto perdere il lavoro; hai subito l’allontanamento di persone care che hanno dovuto cercare altrove un lavoro, una sistemazione dignitosa per sè e la propria famiglia; … potrei continuare ma preferisco fermarmi.

Mi fermo perchè non ho mai ceduto allo sconforto, alla sfiducia ed al pessimismo; mi piace cercare  e trovare il lato positivo delle cose (il famoso bicchiere mezzo pieno) ed ho sempre accettato con entusiasmo ed impegno le sfide che la vita mi ha proposto.

Sono Titti Gennaro, candidata alla Camera dei Deputati.

Ho 53 anni, sono sposata e madre di tre figli, tutti studenti; ho una laurea in Giurisprudenza conseguita negli anni in cui i giudici Falcone e Borsellino infiammavano le fantasie e gli animi degli studenti di legge; ho scelto poi, seguendo una tradizione familiare, di occuparmi di scuola e così, da 30 anni circa, prima da docente ed ora da Dirigente Scolastico, il mio impegno professionale è al servizio delle nuove generazioni, convinta che la scuola abbia un ruolo determinante nell’educazione e formazione dell’intera società; nell’orientare, in nome e nel segno di un rigoroso senso civico, lo sviluppo personale, morale, economico e sociale di una Nazione.

Mi candido perchè, con il mio servizio ed il mio impegno, voglio ringraziare la Terra in cui ho deciso di restare e che vorrei i miei figli potessero vivere con il mio stesso entusiasmo.

La mia candidatura, maturata all’interno di una sensibilità politica familiare che si è sempre espressa nell’area moderata e democratica del centrodestra, è stata favorita da un concorso di circostanze: la richiesta del mio impegno personale su una quota rosa disponibile di “Noi con l’Italia”, unitamente alla non condivisione delle scelte operate dagli altri partiti della coalizione, di non coinvolgere, nelle candidature del Collegio, alcun esponente locale,  tra coloro che pure si sono spesi per il raggiungimento del successo elettorale regionale.

La proposta di questo movimento che ambisce ad essere forza determinante per la qualità del successo elettorale del centrodestra, indispensabile per assicurare stabilità e governabilità, e che in Sicilia, come valore aggiunto, offre continuità e sostegno al governo regionale appena eletto, mi ha coinvolta ed entusiasmata.

Agli elettori chiediamo di aderire ad un progetto: un progetto di recupero e valorizzazione del nostro territorio, delle sue ricchezze e delle sue specificità; un progetto di valorizzazione del nostro essere meridionali dentro una più ampia e generale tutela del “Made in Italy”.

 

Grazie per aver letto; se riceverò la tua fiducia, questa sarà gelosamente custodita e protetta.

 

 

TITTI GENNARO

CANDIDATA ALLA CAMERA

INVITA A VOTARE

“NOI CON L’ITALIA”

 

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi