Summer fest per Città Viva e i suoi 23 anni di attività

Splendida serata  di Città Viva, ieri sera al Palazzetto dello Sport , che per quest’anno conclude le attività  dell’associazione, festeggiando nel contempo  i suoi 23 anni di impegno.  A guidarla instancabilmente la sua presidente,  Grazia Scavo,  che ha ricordato al numerosissimo pubblico che ha affollato le tribune la dedizione e la determinazione delle sue socie.

L’associazione sportiva e culturale in questi anni è stata promotrice di numerose attività che hanno coinvolto le socie e dato nel contempo un contributo importante alla comunità paternese. A ricordarlo è la stessa presidente “ Dal 1997, anno della sua fondazione, Città Viva ha intrapreso un percorso al servizio dei cittadini con il supporto del presidente della Libertas e di persone come Nino Naso, oggi sindaco,  ma sempre presente alle nostre iniziative, al di là della carica istituzionale”.

Un saggio finale che è riuscito a coinvolgere non solo le donne “diversamente giovani” dell’associazione,  che si sono esibite in numerose coreografie realizzate dalla maestra Consuelo Sinatra, Rosi Mancari, Alba e Alice Di Benedetto e Letizia Grizzafi,  ma anche le scuola di danza che hanno rappresentato un valore aggiunto  per la  serata. In scena i balli caraibici, danza del ventre  il tango argentino, il performer Alessandro Rapisarda accompagnato da Rino Puleo,   l’attore Gianni Sineri che ha ricordato le bellezze della Sicilia e quella delle sue donne.

Presente alla manifestazione i consiglieri Alfredo Sciacca ed Anthony Distefano e  il sindaco Nino Naso che si è soffermato sull’importanza di trascorrere insieme anche i momenti di spensieratezza e rimanere uniti davanti alle difficoltà :” Sappiamo perfettamente che c’è ancora tanta strada da fare ma ci piacerebbe continuare questo percorso con chi ha creduto in noi, ringraziamo Città Viva e tutte le sue socie per quello che ogni giorno fanno per la nostra comunità, con tanta gioia e grande umiltà, e ci auguriamo che siano un esempio per tutti”.

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi