Riaperta la  Piscina Comunale, sarà gestita dalla Body System Group.

Negli ultimi mesi intorno alla questione sul destino della piscina comunale “Giovanni Paolo II” di Paternò, si sono inasprite le polemiche con sviluppi che hanno indisposto non poco l’opinione pubblica. La vicenda è al quanto complessa ed articolata. La struttura per molti anni ha offerto al Comprensorio un servizio sportivo di qualità, sotto la regia della Fin che l’ha avuta in gestione. Tuttavia le condizioni previste erano troppo onerose per le casse comunali: 400.000 euro di spese non erano più ammissibili. Da qui l’intervento della Corte dei Conti prima e dell’Amministrazione Naso che decide di revocare il mandato e di indire il bando per la gestione dei prossimi 15 anni. Nel frattempo la struttura è rimasta chiusa e  l’Amministrazione comunale ha cercato soluzioni tampone in attesa della messa a punto di un bando di gara per individuare un nuovo ente gestore. Contemporaneamente sono stati apportati lavori di ripristino ed ampliamento all’intero impianto sportivo, tra cui la realizzazione di una piscina all’aperto. Le lungaggini della stesura del bando da una parte e il dietro front improvviso di Sergio Parisi, presidente della FIN, che pure aveva dato la sua disponibilità per la gestione temporanea,  hanno spinto il primo cittadino ad  accelerare i tempi attraverso una manifestazione d’interesse e la promessa dell’imminente apertura, fissata per il 20 dicembre . Poi il colpo di scena: un vile atto vandalico svuotava la vasca principale; il Primo  Cittadino denunciava pubblicamente sui social, e di fatto presso la Caserma dei Carabinieri, i danni  subiti dal più importante impianto  sportivo. In questi giorni la corsa contro il tempo per mantenere la promessa.

Giorno 20, così come annunciato,  l’impianto è pronto; sarà gestito provvisoriamente  dalla Body System Group di Giarre . Presenti alla riapertura numerosi cittadini, associazioni ed esponenti politici, insieme per festeggiare la riapertura tanto attesa. Non nasconde il suo entusiasmo il sindaco Naso: “Ancora una volta, malgrado gli attacchi vili e meschini di quanti non hanno a cuore la città, riusciamo a onorare gli impegni presi. Mi dispiace non vedere alla riapertura della piscina tutte quelle persone che chiedevano di “accendere le luci sulla piscina”, noi le luci le abbiamo accese”.

Insieme al sindaco Nino Naso è intervenuto anche il vicepresidente del Senato della Repubblica, Ignazio La Russa, che ha dichiarato: “Quando Paternò e il suo sindaco mi chiamano, io rispondo e sono qui”.

Già dai prossimi giorni sarà possibile iscriversi presso la segreteria della struttura.

Laura Di Marco
Laura Di Marco Autori Zonafranca
Classe 1979, laureata in Filosofia e insegnante presso la Scuola Secondaria di Secondo Grado. Da sempre coltiva l’interesse per la lettura, le gite fuori porta e gli animali. Crede che bisogna sempre mettersi in gioco e leggere opportunità laddove ci sono ostacoli.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *