Quad sulla Scalinata settecentesca . Avviate le indagini

Ha suscitato indignazione il passaggio di un quad sulla scalinata settecentesca della Collina Storica di Paternó . Indignazione legittima contro chi non è in grado di rispettare le norme basilari di civiltà e di rispetto verso un patrimonio inestimabile di cui siamo particolarmente orgogliosi .  La denuncia del presidente dell ‘Archeoclub sez. Ibla Major è chiara e la condividiamo : occorre attrezzare tutta la Collina di impianti di video sorveglianza efficaci . Si legge nella nota del presidente Francesco Finocchiaro :

“Indignarsi non basta più. Pretendiamo interventi urgenti per contrastare azioni così deplorevoli. Ribadiamo la necessità di istallare un sistema di Videosorveglianza efficiente ed efficace i richiediamo sin d’ora la necessità di chiudere al traffico veicolare la parte sommitale dell’acropoli. Senza una politica di tutela e valorizzazione dei beni culturali si rischia di restare impotenti e subire queste continue azioni di inciviltà”.

Intanto, grazie alla segnalazione di un cittadino , il Comando dei Vigili Urbani è già in possesso della targa del trasgressore. Le indagini sono state già avviate.

Il sindaco Nino Naso ha ribadito che la videosorveglianza della Collina rappresenta una priorità che si concretizzerà con l’approvazione del prossimo bilancio :”Non abbiamo usufruito del finanziamento nazionale che avrebbe consentito di reperire fondi importanti per installare le videocamere, ma questo non ci impedirà di farlo comunque. Manterremo una linea dura contro chi colpisce il nostro patrimonio”.

La collaborazione tra le associazioni , i cittadini e l’amministrazione , considerato il degrado in cui versa la città , e l’insufficienza dei mezzi a disposizione , è l’unico modo per contrastare fenomeni che mettono in ginocchio la comunità .

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi