Pro Loco, Liceo De Sanctis, Comune di Paternò: sull’apertura dei siti siglato protocollo d’intesa

È stato siglato il 27 febbraio c.m., presso la Biblioteca Comunale “G.B. Nicolosi” di Paternò, il protocollo d’intesa che impegna nella realizzazione del progetto “Territorio in alternanza” la ProLoco cittadina, il Liceo Statale “F.De Sanctis”, il Comune di Paternò e il Polo Regionale per i siti culturali.
Si tratta di un progetto che coinvolge gli studenti – delle classi quarte dell’indirizzo linguistico – nell’apertura di alcuni siti di pertinenza regionale e comunale (il Castello Normanno, Casa Museo del Cantastorie, il Museo della Civiltà contadina e il Museo Civico G. Savasta, sez. Archeologica) al fine di rendere tali siti fruibili ai visitatori. Obiettivo principale – ricorda la Presidente della Pro-Loco Salvina Sambataro – è sensibilizzare gli studenti alla conoscenza del patrimonio storico, monumentale e culturale della città e coniugare questa importante esperienza formativa alle aspettative dei tanti giovani che vogliono sentirsi utili nel tessuto sociale. La collaborazione tra la Pro-Loco e il Liceo De Sanctis, iniziata tre anni fa, in concomitanza all’attuazione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro previsti dalla L.107/2015, ha consentito a centinaia di studenti di acquisire conoscenze e competenze spendibili nel mondo del lavoro. Un percorso che continua anche grazie alla sapiente collaborazione di studiosi e storici come il prof. Mimmo Chisari e l’avv. Pippo Virgillito; e ai percorsi formativi attivati dalla Pro-Loco attraverso le sue risorse.
“La diffusione di forme di apprendimento basate sui percorsi di alternaza scuola-lavoro – ha affermato la preside prof.ssa Santa Di Mauro – è una delle priorità indicate dall’Unione Europea che si concretizza nell’opportunità di sviluppare e rafforzare le competenze trasversali. Il grado di padronanza con cui i nostri studenti gestiranno queste competenze influenza non solo la qualità delle loro prestazioni, attraverso le strategie che saranno in grado di mettere in atto, ma influisce anche sulle possibilità di sviluppo delle loro risorse. La collaborazione empatica con la dott.ssa Sambataro ci ha consentito di mettere a punto un progetto, ambizioso ma concreto, un percorso formativo di qualità che ha mostrato di possedere potenzialità sempre più ampie garantendo un’offerta formativa sempre più ricca sia quantitativamente ma soprattutto qualitativamente”.
Soddisfatto anche il primo cittadino che ha ricordato ai tanti giovani presenti, la necessità di collaborare consapevolmente al grado di responsabilità che questa amministrazione gli affida: “Da sindaco di questa città che vuole fare grandi cose, non posso che essere orgoglioso di questa collaborazione. La speranza è che lo sviluppo turistico della città ripaghi gli sforzi degli studenti impegnati oggi nell’acquisizione di competenze e conoscenze che siamo certi sapranno catturare l’attenzione di quanti vorranno visitare il nostro immane patrimonio monumentale e culturale”.
All’incontro era presente anche la dott.ssa Maria Costanza Lentini, direttrice del Polo Regionale dei siti culturali; il Presidente del Consiglio, Filippo Sambataro; il Presidente della Commissione Cultura – Barbara Conigliello; i consiglieri Anthony Distefano e Luigi Gulisano; e il capo unità del III settore Cultura, arch. Salvo Girianni.

Rispondi

You may also like...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: