Presentata la Festa Medievale!

Oggi promeriggio alle 16.30, presso il Palazzo Alessi, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della Festa Medievale, che prenderà il via sabato 20 giugno e si concluderà domenica 21 presso la Collina Storica di Paternò. Sono intervenuti l’Assessore alla Cultura del Comune di Paternò, Avv. Valentina Campisano e il Direttore Artistico Salvatore Coniglio. Per il secondo anno consecutivo l’Associazione Musicale e Culturale Coro Polifonico “Sturm und Drang” e Orchestra da Camera “L’Estro Armonico” con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Paternò darà vita ad una nuova rievocazione medievale tra musica, arte e danza alla corte della Regina Bianca di Navarra. La Regina è una figura molto importante per Paternò come lo stesso direttore artistico Coniglio ha dichiarato: «Una grande Regina, forse è stato uno tra i primi sovrani illuminati che la storia ci ha lasciato». L’edizione di quest’anno offre un succulento programma: «Ci saranno diverse cose, la musica – afferma Coniglio – la danza ma ci saranno molti altri eventi, ci saranno la Compagnia “Ferro e Fuoco”, ci saranno il Gruppo Storico Arco Club Serro, ci saranno anche le danze orientali, perché la Sicilia è stata anche terra abitata e colonizzata dagli arabi e ci saranno anche gli Sbandieratori “Antica Ibla Major” di Francesco Motta. Alla domanda qual’è l’obbiettivo che Coniglio e la sua associazione si sono posti, il direttore artistico ha risposto: «Il nostro obiettivo vuol essere quello di usare i costumi, la musica, la danza, il corteo storico che attraverserà le via della nostra città, per indurre, diciamo così quasi alla curiosità, tanti nostri amici, grandi e piccoli, nel pensare nell’avvicinarsi alla nostra storia. questo appunto vuol essere il primo esperimento che spero possa avere un seguito, migliorando, ovviamente ci saranno dell’imperfezioni, ci saranno delle cose che non abbiamo mai fatto qualcosa del genere, per cui è naturale che per noi non è solo una grande emozione, ma è anche un grande onore organizzare questo nella nostra città, ma è anche una sorta di prova e di appunto di scommessa». Il corteo che partirà sabati pomeriggio alle 19 da Piazza Regina Margherità percorrerà tutta la via principale, sarà composto da circa cento persone, tra musicisti, cantori, sovrani (Bianca di Navarra e Martino I d’Aragona), il clero e i popolani.

«La Festa Medievale ci permette non solo di riscoprire la storia millenaria della nostra città, ma anche di valorizzare il centro e in particolare i monumenti che popolano la sua collina storica – evidenzia l’assessore alla Cultura, Valentina Campisano –. E’ doveroso ringraziare il maestro Coniglio e tutte le persone che con lui collaborano, senza le quali, forse, non saremmo riusciti a rinnovare per il secondo anno consecutivo questo appuntamento. Duole infatti constatare che in tempi di magra le prime spese che vengono considerate come sprechi sono proprio quelle destinate alla cultura e in considerazione delle scelte politiche prese da alcuni Consiglieri Comunali, sarà sempre più difficile assicurare una programmazione culturale degna di una città come Paternò. Tuttavia – conclude Campisano – con fiducia continueremo a collaborare con quanti sono ancora convinti che la cultura non sia uno dispendio inutile, ma una risorsa per questa comunità».

La conferenza stampa si è conlcusa con i ringraziamenti da parte di Coniglio: «Devo dire un grande grazie ai due miei cori, il Coro Polifonico “Sturm und Drang” e il Coro di Voci Bianche “Angelica Vox” che portano avanti questo progetto già da più di un anno e a tutti coloro i quali che abbiamo chiesto di partecipare a titolo assolutamente gratuito a questa manifestazione che non se lo sono fatti ripetere più di una volta. Ovviamente grazie anche alll’amministrazione comunale, che è stata subito pronta per la realizzazione di questo evento, per quanto riguarda la messa a disposizione delle strutture e quindi da un punto di vista logistico per l’organizzazione dell’evento».

Di seguito il programma della Festa Medievale:

Sabato 20 Giugno


– ore 19:00 in Piazza Regina Margherita Corteo Storico lungo via Vittorio Emanuele per giungere a Piazza Umberto dove la Regina Bianca di Navarra dà inizio ai due giorni di festa, segue esibizione sulla Scalina della Matrice a cura degli Sbandieratori Antica Ibla Major.
– ore 20:00 sulla spianata del Castello Normanno spettacolo di equitazione a cura dell’Associazione Sportiva Vento dell’Est ed esibizione musicale a cura dei Medievales Aetnei, del Coro Sturm und Drang e Coro di Voci Bianche Angelica Vox .

Domenica 21 Giugno


– Ore 18:30 sull’Acropoli esibizione di tiro con l’arco a cura del Gruppo Storico Arco Club Serro, spettacolo di equitazione a cura dell’Associazione Sportiva Vento dell’Est, animazione a cura della Compagnia Ferro e Fuoco e degli Sbandieratori Antica Ibla Major
– Ore 19:45 San Francesco alla Collina Rievocazione in Musica a cura dei Medievales Aetnei, del Coro Sturm und Drang e Coro di Voci Bianche Angelica Vox, direttore M° S. Coniglio, segue spettacolo di danze orientali a cura della Compagnia di danza “Eshta Academy” del M° Mohamed.
Estemporanea ed esposizione a cura degli artisti: Roberto Fabio Coniglio, Giuseppe D’Angelo, Sebastiano Fonti, Maria Francesca Raffone, Gaetano Virgillito.

pozzillo avv banner 3x1

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi