“Paternò Si…Cura” incontra i capigruppo del Consiglio Comunale

Il comitato “Paternò Si…Cura” ha incontrato ieri, a Palazzo Alessi,   il Presidente del Consiglio- Filippo Sambataro- e i  capigruppo dell’Assise Civica, Marco Gresta, Salvo Malerba, Guido Condorelli, Consolazione Rapisarda .  Nel corso dell’incontro il comitato ha ascoltato le iniziative adottate  in questi mesi dall’Amministrazione e dal Consiglio come la  partecipazione a bandi di finanziamento per la video-sorveglianza e la  collaborazione con le scuole.

Per contrastare i fenomeni di micro criminalità e vandalismo il Comitato ha richiesto  un maggior impiego dei Servizi Sociali nei casi più critici,

  • la realizzazione nel mese di maggio  2020 di eventi culturali di spessore per promuovere  la cultura della legalità (indirizzati a giovani e adulti) , patrocinati e supportati logisticamente ed economicamente dal Comune in collaborazione con scuole ed associazioni, nonché di iniziative di coinvolgimento dei quartieri nel decoro urbano, istituendo competizioni a premi (perché riteniamo che paternò è sicura se impariamo a prendercene cura);
  • la realizzazione di un grest comunale per l’estate prossima;
  •  la parteciapazione per il 2020 del Comune al bando nazionale per il servizio civile;
  •  la messa in funzione dell’Osservatorio Comunale per la legalità, proposta nata dal gruppo Agende Rosse, (includendo nel regolamento comunale il coinvolgimento delle scuole);
  • la creazione di una rete in cui il Comune si fa protagonista per creare collaborazione tra istituzioni politiche, associazioni e le scuole.

“Riteniamo che i servizi sociali comunali possano e debbano fare di più – ha detto Carmelo Caruso, coordinatore del Comitato-  e siamo disponibili a incontrare i responsabili per approfondire, confrontarci e collaborare; per quanto riguarda un maggior controllo dell’ambulantato abusivo purtroppo ci è stato propspettato il limitato margine di azione dato il ridotto personale del corpo dei vigli urbani.
Chiediamo  una maggiore presenza delle istituzioni e risposte soprattutto nella creazione di strumenti di partecipazione che favoriscano una più efficace collaborazione tra cittadini e istituzioni.
I consgilieri presenti hanno ascoltato con interesse e accolto con favore le nostre proposte, prendendo l’impegno di lavorare sin da subito per la realizzazione di tutti questi punti programmatici”.

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi