Paternò, scuola e sicurezza: in arrivo quasi 7 milioni di euro

L’Amministrazione Naso ha reso noto ieri mattina, in conferenza stampa, l’arrivo di 6.300.000 milioni di euro nelle casse comunali della nostra città. . I fondi, finanziati con i cosiddetti Mutui BEI, nell’ambito della “Programmazione nazionale in materia di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020” sono  frutto di una concertazione tra Miur ,  Ministero delle Finanze e Ministero delle  Infrastrutture e dei Trasporti , e non comportano alcun onere per le casse comunali.  La somma sarà impiegata per la messa in sicurezza, le misure antincendio e l’efficientamento energetico degli edifici  scolastici; si spera così di porre fine alle carenze strutturali che, da tempo, affliggono le scuole cittadine, anche in termini di certificazioni necessarie ad assicurare la permanenza degli alunni negli edifici scolastici.

Viene reso noto che i fondi sono frutto di una programmazione avviata lo scorso febbraio dall’amministrazione guidata dal sindaco Nino Naso, e saranno così distribuiti:

1.918.000 euro circa, per il I C.D. G.Lombardo Radice

1.385.000 euro circa, per il III C.D. A.Moro

1.200.000 euro circa, per l’I.C. Don Milani

934.000 euro circa, per la S.M. Virgilio

880.000 euro circa, per l’I.C. G.Marconi

Non nasconde tutto il suo entusiasmo il sindaco Naso :“Una svolta epocale – ha commentato il primo cittadino – che dimostra il lavoro attento e programmatico di questa amministrazione nei confronti della scuola, consapevoli come siamo che la scuola rappresenta una priorità, così come prioritaria è la sicurezza dei nostri alunni, perché sono i nostri figli e meritano tutta la nostra attenzione – e conclude – I fondi, immediatamente utilizzabili, oltre a rendere più sicure le nostre scuole daranno nuova linfa e nuovo slancio all’economia locale, e questo ci rallegra e ci spinge a continuare al meglio”.

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi