Paternò omaggia il celebre cantastorie Nino Busacca con il 3° Memorial portato in scena dall’ Associazione culturale Cettina Busacca figlia d’arte

Grande successo lo scorso 5 maggio, al piccolo teatro di Paternò, per il 3° memorial dedicato al celebre cantastorie Nino Busacca. È stata un’occasione per poter ricordare e celebrare degnamente le esibizioni dei brani tipici della nostra cultura e tradizione paternese.

Ricordiamo a tal proposito che è stata proposta la candidatura del Cantastorie a Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, divenendo così una realtà artistica e culturale di levatura mondiale.

L’evento dello scorso 5 maggio, organizzato dall’Associazione culturale Cettina Busacca figlia d’arte, con la collaborazione del comune di Paternò e del Gruppo Collezionisti Paternò, ha visto una giornata ricca di eventi, a partire dalle ore 10:00 fino alle 12:00 con la rappresentazione di “A vita do bagghiu – si canta si sona si parra e si sparracia”.

Nel pomeriggio, invece, a partire dalle ore 18:00 fino alle 20:30 la proiezione dei cortometraggi: “Il giorno di San Sebastiano – un sogno perso” con Nino Busacca cantastorie e rappresentazione di canti popolari siciliani a cura dell’Associazione culturale Cettina Busacca figlia d’arte con la direzione artistica di Cettina Busacca.

Hanno presentato l’evento Grazia Scavo e Franco Uccellatore.

Ospite della serata Pasquale Scimeca, direttore del centro sperimentale cinematografico – Palermo.

Di notevole importanza anche la presentazione dello speciale annullo filatelico in collaborazione con Poste Italiane.

Be the first to comment

Rispondi