Paternò , festeggiamenti in onore di S. Francesco di Paola

Oggi, giorno 5 maggio, a Paternò si festeggia San Francesco di Paola. In verità il giorno della festa è il 2 aprile, però, dato che il periodo cade quasi solitamente in periodo quaresimale, si è soliti spostare i festeggiamenti alla seconda domenica dopo Pasqua.

Ma chi era San Francesco di Paola? San Francesco era un santo taumaturgo. Fin da piccolo Francesco fu particolarmente attratto dalla pratica religiosa e all’età di 13 anni venne portato dai genitori in un convento di frati alla periferia di Cosenza. Il tempo trascorso nella comunità evidenziò le attitudini mistiche del giovane, compresi quei fenomeni soprannaturali che accompagneranno tutta la sua vita.

Il santo viene raffigurato come un signore anziano con un bastone ed il mantello; sono questi i tratti distintivi di San Francesco di Paola. Il bastone è stato lo strumento tramite il quale in un luogo, ancora oggi chiamato “La cucchiarella”, il santo fece scaturire l’acqua da una roccia, mentre il mantello è famoso per il celebre miracolo dell’attraversamento dello Stretto di Messina.

Non è facile spiegare come si sia diffuso il culto di questo santo a Paternò. La chiesa venne eretta nel 1695 a cura della famiglia Battiato ed inizialmente dedicata a Sant’Antonio di Padova. Diversi decenni più tardi vi si insediò la confraternita di San Francesco di Paola, e nel 1796 la chiesa assunse l’attuale denominazione. Il culto, molto probabilmente, venne “copiato” da Palermo e Catania e, anche se non c’è il mare a Paternò, erano numerosi i pescatori di fiume devoti a questo santo.

Di seguito il programma dei festeggiamenti:

DOMENICA 5 MAGGIO
Ore 8,00 scampanio festoso e spari di bombe al castello normanno
Ore 9,30 esposizione della reliquia del Santo e celebrazione eucaristica
Ore 11,00 solenne celebrazione eucaristica, animata dal coro polifonico Sturm und Drang
Ore 17,00 tradizionale asta
Ore 19,15 scampanio festoso e uscita del venerato simulacro di San Francesco di Paola sul fercolo“Bucintoro” per le vie: p.zza S. F. di Paola, p.zza Umberto, p.zza S. Barbara. Sosta nella chiesa parrocchiale per la S. Messa. Dopo la celebrazione la processione riprenderà per le vie: Monastero, p.zza Indipendenza, Teatro delle poste, p.zza S. F. di Paola.
Ore 21,00 in p.zza S. F. di Paola, spettacolo pirotecnico, benedizione con la reliquia del Santo e rientro del simulacro in chiesa.

 

Mario Consalvo
Mario Consalvo Autori Zonafranca
Mario Consalvo, nato nel 1988 a Paternò, in provincia di Catania. Si è diplomato presso il liceo classico “M. Rapisardi” di Paternò e attualmente frequenta l’Università degli Studi di Catania presso la facoltà di Lettere e Filosofia. Nel 2015 ha pubblicato un libro di carattere storico-artistico dal titolo “I 50 anni della parrocchia San Giovanni Bosco”. Collabora da diversi anni presso alcune testate giornalistiche locali ed ha conseguito l’attestato per l’iscrizione all’elenco pubblicisti dell’albo dei giornalisti. Regolarmente iscritto all’OdG di Sicilia dal 18 maggio 2018. La scrittura, nata sulla carta e poi migrata sulla tastiera, è da sempre una sua grande passione. Tra i suoi interessi principali si possono annoverare il calcio e la fotografia.

Be the first to comment

Rispondi