Paternò: 27 Luglio “Festa di Santa Barbara di mezza estate”

Come ogni anno, il 27 luglio, viene celebrata a Paternò la festa della “Traslazione delle reliquie” di Santa Barbara, comunemente definita anche festa di “Santa Barbara di mezza estate”.

La festa che si celebra ogni anno il 27 luglio non è grandiosa come la festa del martirio, celebrata a dicembre, ma attira comunque numerosissimi fedeli. Molti, erroneamente, pensano che la festività del martirio della santa venisse celebrata proprio a luglio, e che sia stata spostata a dicembre per motivi legati al caldo torrido e alla necessità, da parte dei portatori delle candelore (comunemente dette “varette”), di poter festeggiare in un clima più propizio l’amata patrona; niente di più errato, poiché la festività di luglio trae origine dalla donazione, effettuata il 10 luglio del 1660 dai Giurati di Paternò, della reliquia del braccio della santa da parte di frà Stefano De Marines dell’Ordine dei Predicatori e di un’altra donazione, avvenuta il 27 luglio del 1731, da parte dei padri benedettini della chiesa della Gancia di Paternò, di un’altra reliquia di Santa Barbara alla chiesa della Santa Patrona.

La festa della “Traslazione delle Reliquie” di S. Barbara è l’annuale appuntamento che ci ricorda come i “resti mortali” del suo corpo sono stati “luogo” in cui si è manifestata la sua partecipazione alla gloria di Cristo e che per noi cristiani rappresentano uno stimolo per imitare le virtù della nostra amata patrona e seguirla nel cammino verso la santità.

Ma, quali sono i riti che vengono fatti durante questa giornata così sentita dai paternesi? Durante la mattinata avviene la “svelata” del venerato simulacro e a seguire le varie celebrazioni eucaristiche. Le Sacre Reliquie di S. Barbara saranno esposte per l’intera giornata alla venerazione dei fedeli.

La sera alle ore 19:00, come da tradizione, l’amministrazione comunale dal Palazzo Alessi raggiungela Chiesa di Santa Barbara per offrire, a nome della cittadinanza, l’olio per la lampada votiva che arde nell’altare della santa, come segno di gratitudine per la costante protezione sulla città di Paternò.

Seguirà la Solenne concelebrazione Eucaristica presieduta da Don Vittorio Rizzone, O.S.B., Abate del Monastero di S. Martino delle Scale. Dopo la messa seguirà, infine, una breve processione per le seguenti vie: P.zza S. Barbara, Monastero, Teatro, P.zza S. Francesco di Paola, San Gaetano, Poggio, P.zza S. Barbara dove seguirà uno spettacolo pirotecnico. Al termine le Reliquie ed il Simulacro rientreranno infine in chiesa per la benedizione ai fedeli, i quali potranno rivedere la propria Patrona nella grandiosa festa di Dicembre.

 

Be the first to comment

Rispondi