A Paternò il 23 aprile sarà presentato il libro postumo di Salvo Di Matteo

È una grande occasione, per Paternò, nonché una fausta coincidenza, per la giornata mondiale del libro e del diritto d’autore patrocinata dall’Unesco presentare il libro postumo di Salvo Di Matteo, Le contrade dell’Arcivescovado e della Cattedrale nella topografia storica di Palermo (Dalle origini al XVII secolo), Salvatore Sciascia Editore, Caltanissetta-Roma 2018. L’opera è stato curato da Francesco Armetta (docente della Facoltà Teologica di Sicilia e componente la “Cattedra per l’Arte in cristiana di Sicilia- Rosario La Duca) il quale, nella sua Nota al testo, ci informa che il libro è stato pubblicato postumo, dopo la morte dell’autore, a cura della Facoltà teologica, il cui testo definitivo era stato consegnato dal figlio Paolo. Facoltà teologica   con cui il prof. Di Matteo aveva collaborato essendo stato molto apprezzato per la serietà scientifica e per il suo rigore metodologico. Il curatore prof Armetta ha, poi diviso il testo in 17 capitoli, e ha ritenuto opportuno, dopo le pennellate dell’Autore, rifinirlo con l’apparato iconografico e fotografico attinente alla tipologia testuale per altro iniziata dall’autore stesso che aveva già prima elaborato i disegni di alcune antiche mappe di Palermo (punico-romana, arabo-normanna ecc. ). È significativo che il libro, dopo essere stato presentato a Palermo, venga presentato a Paternò. Perché è alla nostra città che l’autore ha dedicato uno dei suoi libri più importanti (Paternò la Storia e la Civiltà artistica) è dalla nostra città, su suggerimento del Lions club, che il Di Matteo ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Paternò. È alla Biblioteca G. B. Nicolosi di Paternò che il Figlio Paolo farà dono,in occasione dell’evento che si terrà il 23 aprile alle 18,30, i volumi più importanti della raccolta libraria del padre.

Be the first to comment

Rispondi