Partiti i servizi alla collettività da parte dei soggetti svantaggiati

L’amministrazione comunale paternese , guidata dal sindaco Nino Nasi , rende noto che sono già partiti dallo scorso 12 febbraio 2020 i servizi resi alla collettività da parte di cittadini svantaggiati. I servizi avranno la durata di due mesi per 350,00 euro al mese e consisteranno in un sostegno economico ai cittadini individuati dall’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Paternò, diretto dalla dott.ssa Cettina Conti. I servizi consistono nella custodia, pulizia, scerbamento e traslochi. Sono già stati individuati 125 soggetti, di cui 25 saranno già da subito così distaccati: presso il Centro di Aggregazione Anziani, il Centro Aggregazione per disabili e minori e Pulizia del Palazzo Comunale. Saranno successivamente individuate ulteriori necessità. L’assessore ai Servizi Sociali “Questa Amministrazione – dice l’assessore ai Servizi sociali Francesca Chirieleison- intende profondere tutto l’impegno necessario verso i cittadini meno abbienti. E’ per questo che abbiamo messo in piedi questa iniziativa, per sostenere i cittadini più svantaggiati senza privarli della loro dignità”.

Redazione Administrator

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *