“Notte prima degli esami”: La solidarietà vince sempre  

Lo splendido scenario della Collina storica di Paternò ha ospitato, per la prima volta, un evento che ha tutto il sapore del ricordi degli anni migliori: “Notte prima degli esami”, come per dire che certe cose non si scordano mai. Gli studenti degli istituti superiori della città, si sono ritrovati ai piedi del castello normanno per raccontare, per raccontarsi . Tante generazioni di studenti che negli anni hanno intrapreso la loro strada e che per qualche ora sono riusciti ad abbattere le barriere del tempo nel ricordo di emozioni e storie che restano impresse nella memoria. Storie di gente semplice, che dai banchi di scuola è passata alla vita che ognuno ha scelto, o ha dovuto scegliere.

Impeccabile l’organizzazione: Melania Tomasello, Alessandra Cutuli, Turi Mirenna, Giovanni Bellia, Luigi Campagna, con la collaborazione di quanti hanno voluto sostenere una giusta causa, come il preside del Liceo Classico “M. Rapisardi” , Egidio Pagano.  Il ricavato della vendita dei biglietti, infatti, è stato devoluto all’Unitalsi. Ammirevole anche l’attenzione che la nuova amministrazione guidata da Nino Naso e, appena insediata, ha riservato, insieme all’impegno dei Vigili Urbani , dei Carabinieri, dei Vigili del Fuoco e della Misericordia . Ognuno, insomma, ha fatto la sua parte, com’è giusto che sia quando si vuole far crescere una città, quando si vuole che i nostri luoghi simbolo vivano davvero.

La serata è stata animata da Alfredo Musarella Dj Set e  immortalata dagli obiettivi dello staff di Gisella Lauria.

Nel corso della serata non poteva mancare l’elezione di Mister e Miss “Notte prima degli esami”: Salvo Virgillito e Valentina Cifalinò.

Estremamente soddisfatti gli organizzatori, “Da qualche mese lavoriamo affinché questo evento possa essere davvero l’espressione di una Paternò che vorremmo vedere più spesso. Vedere gli studenti dei vari istituti, per la prima volta riuniti a scopo benefico, ci ha riempiti davvero di gioia e questo ci ripaga delle fatiche, che non sono state poche”.

 

 

 

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi