Lo sfogo del sindaco Naso : “Opposizione irresponsabile: per colpire la mia persona si danneggia la città”

Dopo l’ennesimo affondo del Consiglio Comunale che ancora una  volta non raggiunge il numero utile per aprire la seduta e le continue lotte tra maggioranza e opposizione e qualche volta anche all’interno della maggioranza, il sindaco Nino Naso ha riunito  gli organi di stampa per un lungo comunicato che riportiamo integralmente. Tra le righe, ma neanche più di tanto, tutta l’amarezza per le scelte che a suo dire appaiono irresponsabili e che hanno come unico scopo un attacco diretto alla sua persona,  senza alcuna considerazione sulle ricadute che le stesse avranno sulla città.

 

” Da metà giugno 2017 ho avuto l’onore di poter rappresentare come Primo cittadino la mia Paternò. Non appena eletto, mi sono messo in aspettativa per poter dedicare le mie intere giornate alla mia Città.

Dal primo giorno, aprendo il cassetto del Comune, ho trovato più di 6.000.000 di Euro di debiti di spesa corrente.

Non mi sono scoraggiato, ma anzi ho lavorato, ancora più motivato, per 24 ore al giorno al fine di dare risposte importanti alla mia Città.

Problemi che da anni non venivano affrontati, rimanendo privi di soluzione e che da  giugno 2017 sono stati attenzionati e finalmente Paterno’ trova la svolta, e tanti nuovi finanziamenti sono avanti:

MESSA IN SICUREZZA PALAZZO ESA

APERTURA QUARTO CIRCOLO DIDATTICO V.LE KENNEDY

LAVORI RETE IDRICA 6.000.000 DI EURO CIRCA

CONTRATTI DI QUARTIERE 7.000.000 DI EURO CIRCA

FINANZIAMENTO SCUOLE MESSA IN SICUREZZA ANTINCENDIO ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO 6.000.000 DI EURO CIRCA

FINANZIAMENTO EX MACELLO 600.000 EURO CIRCA

LAVORI PER PISCINA COMUNALE ALL’APERTO

LAVORI PER ASILO NIDO .

PROGETTO EUROPEO LIFE (L’UNICO DA BOLOGNA IN GIU’ —-SOLO 36 FINANZIATI IN EUROPA)

FINANZIAMENTO ISOLA ECOLOGICA

FINANZIAMENTO CHIESA PANTHEON

LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA LOCALI VIA MONASTERO

FINANZIAMENTO TERNA DI 740.000 EURO MESSA IN SICUREZZA STRADE E PIAZZE CITTADINE ETCCC

FINANZIAMENTO CANTIERI DI LAVORO PER LA RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZE CITTADINE ETC..

Abbiamo lavorato sulla macchina amministrativa, avviando una vera e propria rivoluzione nei Settori della macchina burocratica del Comune, cosa credo mai avvenuta nel passato!

Abbiamo creduto nell’Ufficio Europa che ci ha permesso di attingere a tanti finanziamenti europei.

Abbiamo modernizzato tanti uffici amministrativi, così come abbiamo modernizzato la pubblica illuminazione con lampade a led adeguandola agli standard europei, con notevole risparmio di energia.

Parliamo poi del Sociale, dove abbiamo ottenuto dopo anni la possibilità che centinaia di paternesi hanno potuto lavorare nei cantieri di servizio e continueranno a lavorarvi nei prossimi mesi e a questi si aggiungeranno i cantieri di lavoro. Per le fasce più deboli la Nostra Attenzione E’ Prioritaria!

Tutte le manifestazioni iscritte nelle Statuto Comunale sono state realizzate, da ROCCANORMANNA alla FIERA DI SETTEMBRE, da CARNEVALE ad ARTE NATALE, con il clou della nostra meravigliosa festa di SANTA BARBARA, malgrado le grandi difficoltà economiche. Potrei citare tantissime altre attività dal sociale al culturale, allo sportivo.

A tal proposito aggiungo che siamo riusciti ad avere l’agibilità del Falcone Borsellino, riportando la nostra maggiore squadra di calcio a giocare nel proprio stadio con ottimi risultati ed oggi stiamo disputando i Playoff per la promozione al campionato di serie D!

Abbiamo gioito con il passaggio del Giro d’Italia, così come stiamo gioiendo per il passaggio del Giro di Sicilia, ottenuto in extremis con tanto impegno e dedizione, e che andrà in mondovisione.

Non ho mai fatto sentire soli i miei concittadini in difficoltà, li ascolto giornalmente, anche al di fuori degli orari lavorativi, ed il mio telefono è perennemente acceso;

Emblematica è stata una delle vicende che ho affrontato personalmente, quella dei lavoratori del call- center ex QE’ (e quanto tempo abbiamo trascorso insieme non li ho mai lasciati soli), ho seguito la vicenda da Paternò a Catania, da Palermo fino a Roma e ha avuto un epilogo positivo, salvando centinaia di posti di lavoro; ed tante altre sfide mi aspettano per trovare soluzioni a problemi ancora aperti.

Potrei citare tante altre vicende, ma non voglio aggiungere altro, tuttavia mi sento di fare una considerazione, dopo tutto questo lavoro svolto in solo 18 mesi di Amministrazione ci si aspettava collaborazione da parte di tutti i Consiglieri Comunali nell’interesse di Paternò, invece riscontro che c’è in atto un attacco feroce alla Città da parte di quei Consiglieri senza scrupoli e appartenenza, che pur di “ammazzare” politicamente Nino Naso, se ne fregano dell’enorme danno che stanno creando alla nostra Comunità.

A questo punto, giocando sulla pelle dei Paternesi, approvare il bilancio diventerà un’impresa ardua, è infatti matematicamente impossibile ignorare i debiti fuori bilancio, riponendoli nel cassetto, perché trattasi di sentenze esecutive; così facendo hanno creato, con malafede e scientemente, le condizioni di pre-dissesto del Comune di Paternò, incuranti della sofferenza dei cittadini, e illudendoli con un falso

buonismo, con il solo obiettivo di eliminare questo Sindaco.

Gli ultimi due atti VILI di questi consiglieri hanno sottratto, con freddezza e cattiveria inaudite, 3.200.000 Euro dalle casse del Comune.

Questi Consiglieri non meritano di rappresentare la nostra Città!

Prima di essere Sindaco, mi reputo un Cittadino libero che ama profondamente la propria Città. Non posso tollerare tutto ciò!

Voglio continuare a essere garante di legalità e di democrazia per la nostra Comunità.

L’ATTACCO ALLA MIA PERSONA È FORTISSIMO, IN TUTTI | MODI MI SI VUOLE ISOLARE, CIRCONDARE, RICATTARE….

Chi fa questo, non ha capito niente di questo Sindaco che ha sempre lavorato a mani nude con libertà, onestà e trasparenza, e non è soggetto a ricatto alcuno. Ho denunciato quanto successo alla Corte dei Conti, sempre a difesa della mia Paternò e, per smascherare ancora una volta chi la maltratta e vuole farle del male.

Ho detto e dichiarato più volte che amo troppo Paternò e, che sono disposto a difenderla fino all’estremo sacrificio, se sarà necessario.

Che amarezza…

Un progetto d’amore, di libertà, di vera democrazia che vogliono buttare al vento.

Gli opportunisti e i …venduti non hanno capito la grande opportunità di riscatto e di coraggio che Paternò e i Paternesi hanno nelle loro mani.

Un Sindaco che rappresenta la discontinuità fa paura, un uomo che scardina le logiche dei poteri forti e delle “famiglie” va fermato a tutti i costi!

Come? Ma ovviamente intercettando chi si svende pur di accaparrarsi un tozzo di pane o un piatto di ceci….

Costoro saranno sempre quelli che, con il cappello in mano, si chineranno in maniera servile al padrone di turno…

Mi sento solo di dire: povera Paternò, oltraggiata e violentata da un manipolo di irresponsabili opportunisti.

Ma una cosa dico ai miei concittadini per la mia Paternò non mi arrenderò mai”.

NINO NASO

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi