Il primo computer portatile al mondo che si piega come un libro

Lenovo presenta in anteprima mondiale il primo PC pieghevole della famiglia ThinkPad X1, in un importante evento annuale che si svolge negli Stati Uniti. “Non si tratta di un telefono, di un tablet o di un dispositivo ibrido, ma di un vero e proprio laptop con display pieghevole”, sottolinea l’azienda. Vogliamo tutti l’accesso a uno schermo grande e comodo anche in viaggio, e grazie a questo nuovo dispositivo adesso è possibile. Il lavoro a distanza è aumentato del 140% tra il 2008 e il 2016, con sempre più impiegati che portano con sé progetti di lavoro da svolgere al di fuori dell’ambiente lavorativo. In passato, uno schermo da 13,3 pollici su un laptop richiedeva che il dispositivo mantenesse lo stesso ingombro, oggi non è così con il nuovo display OLED 2K realizzato in collaborazione con LG che può piegarsi a metà e ridurne la larghezza del 50%. Alimentato da Intel, il ThinkPad pieghevole può essere usato sia aperto che piegato, ad esempio a 90 o 120 gradi, digitando su una tastiera virtuale. Lenovo ha lavorato su questo nuovo progetto per circa tre anni. L’azienda lo vede come un PC completo che può prendere tranquillamente il posto del comune laptop. Anche se entrambe le metà hanno delle batterie non è affatto pesante, e ha una cerniera rigida adatta al laptop per tenere lo schermo praticamente a qualsiasi angolo fino a 180 gradi. Lo schermo supporta una penna Wacom e il disegno sullo schermo è ottimale. Il dispositivo testato dagli esperti del settore durante la dimostrazione hanno utilizzato il sistema operativo Windows 10, ma l’azienda precisa che si tratta di una soluzione temporanea, a solo scopo dimostrativo. Quindi si dà credito alle voci secondo cui Microsoft stia lavorando su una versione nuova o forse addirittura ridotta di Windows, o persino su un’interfaccia utente appositamente progettata per questo tipo di dispositivo pieghevole. Il portatile, tuttavia, non esordirà presto nei negozi. La commercializzazione è prevista nel 2020.  Nonostante il 2019 rimane ancora l’anno della rivoluzione degli smartphone, presto assisteremo ad un cambiamento radicale del mercato nei prossimi anni con questa nuova tecnologia.

Teklab

Be the first to comment

Rispondi