Il poema dell’amore di Filippo Chisari

“Di cosa parliamo quando parliamo d’amore” scriveva Raymond Carver, “non sappiamo di cosa stiamo parlando” gli risponderebbe Woody Allen, e la poetessa Emily Dickinson avrebbe concluso dicendo: “Che l’amore è tutto/ è tutto quello che sappiamo dell’amore”.

A parlare d’amore ci prova Filippo Chisari con la sua opera prima: Poema dell’amore, testo presentato ieri sera alla biblioteca G.B. Nicolosi di Paternò. Alcuni studenti del liceo classico M.Rapisardi, guidati dalla prof.ssa Angela Pistorio, hanno letto una selezione di componimenti. Il prefatore, dott. Michele Giacomantonio, ha illustrato l’intensità di espressione di un sentimento che è struttura portante della vita; Don Antonio De Maria ha sottolineato la purezza dell’amore citando un pensiero di Papa Francesco. L’autore ha spiegato l’importanza della poesia.

L’evento è stato patrocinato dal Comune e organizzato dall’associazione Città Viva.

Il sindaco Nino Naso (che aveva partecipato ad un incontro sulla legalità) ha ricordato che legalità e amore sono due grandi valori che vanno insieme e che dovremmo coltivare. Il presidente di Città Viva, Grazia Scavo ha dichiarato che la sua associazione “è aperta ad accogliere e sostenere iniziative che possano stimolare il tessuto sociale cittadino”.

Grazia Scavo riluce sempre nell’organizzazione degli eventi anche attraverso la cura di dettagli che fanno la differenza: sono state donate delle splendide rose (da sempre simbolo di bellezza e fragilità, quindi d’amore e vita) alle signore presenti fra il pubblico.

La serata è stata impreziosita da due giovani e talentuose arpiste, le gemelle Sabrina e Simona Palazzolo che hanno concluso con l’esecuzione di “Dolce sentire”, dolcissimo bravo ispirato al Cantico delle creature di San Francesco.

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi