Il mercato nero sul web per falsificare voti e diplomi

Non avete superato gli esami o vi serve un diploma? Ci sono degli hacker che s’intrufolano nei programmi che gli istituti o le università usano per archiviare i voti, e li modificano alla fonte.  Gli esperti di sicurezza di Kaspersky hanno scovato una rete clandestina di hacker che vendeva voti e falsi diplomi. Addirittura hanno scoperto l’esistenza di un modulo semplice da compilare che permette al cliente di selezionare il corso, il livello di laurea e l’università. Una vera truffa scolastica ben organizzata e illegale. Oggi, la scuola è sempre più digitalizzata e diventa più vulnerabile agli attacchi dei cybercriminali che approfittando della pressione degli esami, offrono servizi per hackerare qualsiasi risultato accademico e documento scolastico. Secondo i ricercatori di Kaspersky, nel mondo del dark web ci sono forum, guide e video che spiegano come bypassare password e approfittare delle falle di sistema. Ma per fortuna ci sono delle misure che le istituzioni scolastiche e i dipendenti possono adottare. Ecco alcuni consigli di Kaspersky per tutelare insegnanti e studenti che prevedono in caso di un diploma sospetto: controllare il registro d’istituto; l’autenticazione a due fattori per i sistemi informatici; usare due reti wireless sicure e separate, per staff e studenti; non salvare tutto online sui portali; adottare solide procedure di policy su password e l’utilizzo di sistemi di sicurezza affidabili e completi.

Be the first to comment

Rispondi