Il Liceo Classico M.Rapisardi a sostegno della Bisaccia del pellegrino – Grazie, Ragazzi!

Sostegno bello e benvenuto, alla mensa sociale, dagli studenti del Liceo Classico “Mario Rapisardi  di Paternò.  I ragazzi alla presenza del sindaco Nino Naso e del vicesindaco Ignazio Mannino  hanno donato alla Bisaccia il ricavato della festa della creatività sotto forma di beni di prima necessità. Hanno deciso, inoltre, di usare una parte del ricavato per regalare un sorriso dolce agli ospiti della mensa acquistando pasticcini per il sabato e la domenica (la tradizione dei dolcetti nei giorni rossi è una di quelle da conservare e condividere. Bravi, ragazzi). “E’ questa la città che vogliamo- ha detto il sindaco Naso– quella che si rimbocca le maniche e sostiene, senza lamentarsi,  chi ha bisogno del nostro aiuto. Alle offese, agli atti incivili, ai gesti vili e meschini rispondono anche i nostri giovani, e lo fanno con grande umiltà “.

Il rappresentante della Consulta giovanile, Salvatore Russo, ha dichiarato: “Grazie alla tanto criticata Festa della Creatività, quest’anno, siamo riusciti a donare un sorriso agli ospiti e ai volontari della Bisaccia del pellegrino”; Salvatore approfitta per fare un appello di solidarietà a tutti gli studenti degli altri istituti e alle associazioni del territorio.  Barbara Pedalino, anche lei della Consulta, dice: “Noi del Rapisardi abbiamo deciso di donare il ricavato della Festa della Creatività alla Bisaccia del pellegrino perché crediamo che aiutare il prossimo sia fondamentale. Un piccolo gesto si può sempre trasformare in qualcosa di grande per chi ha bisogno – e conclude – spero questo serva da esempio a tanti altri”.

“Factum est illud – afferma il vice sindaco Ignazio Mannino – verrebbe da dire ogni volta che apprendiamo dai media il degrado psico-sociale ed economico che spesso affligge le giovani generazioni, ma poi accade di ricevere una telefonata, in un anonimo pomeriggio, e sentire uno di questi ragazzi che con una voce entusiasta e piena di energia ti spiega che insieme al suo gruppo hanno deciso di devolvere il ricavato di una festa – per loro significativa – a chi ha bisogno, e sappiamo tutti quanto importante sia la Bisaccia come strumento di sostegno sociale per tante persone. Questo è un gesto che inorgoglisce tutta la comunità e dimostra che esistono giovani paternesi che comprendono il senso di valori come la solidarietà e li mettono in pratica. Complimenti a loro e alla comunità che sostiene la mensa sociale, e ci auguriamo che il loro gesto diventi un esempio di costanza nell’agire”, il vice sindaco ha concluso ringraziando anche i volontari della mensa che con sacrificio portano avanti una struttura divenuta un punto di riferimento per chi ha bisogno. “Un ringraziamento speciale – sottolinea Mannino – a Salvatore Mazzamuto e Padre Chirieleison. Paternò è soprattutto questo: anima, passione e voglia di alzare la testa”.

Condividiamo le parole del vice sindaco, e siamo orgogliosi dei nostri ragazzi perché dimostrano sensibilità e partecipazione, e queste sono cose rare e belle.Da tutti gli organi di informazione grazie, ragazzi.

Cettina Caliò
Cettina Caliò Autori Zonafranca

Be the first to comment

Rispondi