Green Week , presentazione ufficiale in conferenza stampa

Una settimana intensissima dove il verde urbano diventerà protagonista. E’ la settimana di “Green week”, evento europeo, sposato in Sicilia dalle città di Paternò e Catania. Mai un avvenimento ha raccolto così tante adesioni: dalle scuole (gli Istituti superiori e i licei cittadini, per la prima volta parteciperanno tutti insieme; ci saranno anche gli Istituti comprensivi “Marconi” e “G.B.Nicolosi” e i circoli didattici I, II, e III, con loro iniziative), alle associazioni (oltre una trentina di Paternò e Catania); a singoli cittadini.

Dal 21 al 26 maggio, a Paternò, il green invaderà la città.

Per presentare il programma dell’iniziativa, questa mattina, a Palazzo Alessi, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento.

All’appuntamento con la stampa erano presenti: il sindaco Nino Naso; il vicesindaco, Ezio Mannino; gli assessori Angelo Calenduccia e Nancy Leotta; il presidente del Consiglio comunale, Filippo Sambataro; il dirigente dell’ufficio Cultura del Comune, Salvo Girianni e la coordinatrice dell’evento, Anna Maria Caruso. “E’ un appuntamento molto importante per la città che ci riempie di orgoglio – evidenzia il sindaco, Nino Naso -. E’ una Paternò che rinasce, pronta a guardare al futuro con occhi nuovi.”

E durante la conferenza stampa è arrivata la notizia che l’Unione Europea ha selezionato Paternò tra gli eventi europei da promuovere.

Vastissimo il raggio d’azione in cui opererà “Green week” che oltre alle singole iniziative messe in campo, rappresenta una vera presa di coscienza rispetto alle tematiche ambientali. Non più opera di pochi ma azione congiunta di un’intera comunità, perché il verde è vita;non a caso lo slogan scelto per l’evento è “rinverdiamo la città, rinfreschiamo il clima”.

L’iniziativa è ricca di appuntamenti di arte, cultura, lettura, musica, dibattiti, visite guidate, passeggiate in bici, escursioni, workshop, teatro, proiezioni, esposizioni, spettacoli, flash mob e tanto altro ancora.  

Insieme agli appuntamenti di base del programma ci sono le iniziative collaterali. Si comincia il 18 maggio. Cinque le azioni di intervento. La prima: “clean your city (per la pulizia di porzioni di territorio), con le associazioni “Muoviti Paternò”,  i gruppi Agesci di Paternò primo, terzo e quinto (i gruppi scout 1 e 5 opereranno insieme al Centro di accoglienza per minori non accompagnati, per la prima volta coinvolto in un evento in città); We love Unict; Leo club Paternò ePresenti per Paternò. Le aree interessate dall’attività sono: il cimitero monumentale, le piazze Vittorio Veneto, Nino La Russa, Livatino, della Regione, Martiri d’Ungheria, del Tricolore e Largo della Zagara.

Seconda azione: “green installations (con 12 appuntamenti per la cura e installazioni di piante e verde), a cura delle associazioni Agesci Paternò 3; Gdvs;#Iocicredo e Giovani democratici; Asd New olimpia fitness; Cosviluppo e migrazione; Avuluss; Inner Wheel; San Biagio (insieme al II circolo didattico e all’IPAA); Confederazione italiana agricoltori; ed ancora il gruppo scout Paternò 5 l’Istituto comprensivo “Marconi”.

Terza azione: “event con la presentazione, lunedì 21 maggio, alle ore 17, di PULSE (Power urban living social economy), un prototipo di giardino o orto urbano con installazione modulare, realizzato dagli Istituti superiori della città: l’Ite “Russo” e l’Ipaa “Asero” e i licei “De Sanctis”, “Fermi”, “Rapisardi”. Ad inaugurarlo, in piazza Umberto, sarà l’assessore regionale ai Beni culturali, Sebastiano Tusa.L’appuntamento è stato presentato, questa mattina, dalla preside dell’Istituto tecnico economico “Russo”, Concetta Centamore.

Quarta azione: “tutela della natura, con un’esercitazione pratica di stabilità e cura dell’albero, in programma sabato 26 maggio, alle ore 10, in piazza Umberto.

Quinta azione: “tappeto verde che darà concretamente il via a “Greenweek”, lunedì 21 maggio, alle ore 9, in piazza Umberto, fulcro della maggior parte degli eventi, con l’assemblaggio di moduli di tappeto verde e l’allestimento di micro giardini.

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi