Grande successo per “Assisi Pax Mundi”

Anche il Coro Polifonico “Sturm und Drang” di Paternò, diretto dal maestro Salvatore Coniglio, era presente ad Assisi per la rassegna internazionale di cori.

Si è svolta, dal 17 al 20 ottobre, la sesta edizione di “Assisi Pax Mundi”, la rassegna internazionale di musica sacra francescana. La manifestazione, organizzata dalle quattro famiglie francescane in collaborazione con la Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco in Assisi, ha preso il via lo scorso 17 ottobre, nella Basilica S.M. degli Angeli ed hanno partecipato oltre 250coristi e musicisti.

Tra i momenti più attesi certamente la sera di sabato 19 ottobre, con il concerto finale di tutti i gruppi iscritti. La manifestazione, come di consueto, si è conclusa con un momento di incontro e preghiera, infatti tutte le corali hanno animato la Celebrazione Eucaristica domenicale di giorno 20 ottobre, presso la Basilica Superiore di San Francesco e, dopo la Santa Messa, hanno eseguito, sempre insieme, il Cantico delle Creature di Padre Domenico Stella.

La manifestazione si svolge ogni anno ad Assisi con lo scopo di dare visibilità a tanti gruppi corali e strumentali provenienti, per l’occasione, non solo dall’Italia ma da ogni parte del mondo.

Anche Paternò aveva la sua rappresentanza con il Coro Polifonico “Sturm und Drang”, diretto dal maestro Salvatore Coniglio, volto noto del panorama musicale siciliano che opera nella nostra città fin dal 1992.

«Ci siamo esibiti – ci dice il maestro Salvatore Coniglio – il 19 mattina con un concerto a San Rufino; la sera abbiamo eseguito, come tutte le altre corali, due brani nella Basilica Superiore di San Francesco mentre l’indomani, domenica 20, abbiamo partecipato alla Messa Solenne. Noi, inoltre, abbiamo avuto la possibilità, in via del tutto informale, di eseguire due brani dinanzi alla Porziuncola. È stata una bellissima esperienza, in quei giorni Assisi si è veramente riempita di musica».

Tanto l’affetto dimostrato dai paternesi tramite commenti o con semplici like sui social e «con un pò d’orgoglio possiamo affermare – continua il maestro Coniglio – che una parte bella della nostra città ha risuonato nelle terre di Assisi».

Il Coro Polifonico Sturm Und Drang si impegna da diversi anni per la crescita culturale del nostro territorio: «Paternò ha tante risorse, ci sono tanti giovani e tanti artisti che si impegnano nel volontariato. Certamente i problemi a Paternò non mancano, però non possiamo rimanere inerti. Noi, in questi tre giorni, ci siamo sentiti investiti da una certa responsabilità. Abbiamo dato voce ad una Sicilia che ha origini nobili, per cui in questa circostanza ci siamo sentiti veramente importanti».

Tra i brani eseguiti ce ne sono stati alcuni scritti dal maestro Coniglio infatti come ci riferisce: «uno dei momenti più emozionanti è stato quello di sentire la mia musica, il salmo “Miserere mei, Deus” scritto da me, risuonare dentro la Basilica Superiore».

Tra gli altri brani eseguiti ci sono stati: Super flumina Babylonis, O magnum mysterium, We are one, You raise me up, un brano della tradizione ebraica Hine Ma tov, Ubi caritas, You better mind, Confutatis maledictis, anch’esso composto dal maestro Coniglio, e due melodie popolari siciliane, Signuruzzu chiuviti, chiuviti e Nasciu n’autru suli.

Tra i prossimi eventi in programma per il Coro Polifonico Sturm Und Drang possiamo menzionare l’ormai celebre “Settimana della Musica”, che si svolgerà quest’anno dal 17 al 24 novembre, il Concerto dell’Epifania, giunto alla sua 30ª edizione, e la Festa Medievale.

«Oltre ai nostri soliti eventi – conclude il maestro Coniglio – stiamo lavorando anche ad un altro progetto che spero possa partire presto».

Mario Consalvo
Mario Consalvo Autori Zonafranca
Mario Consalvo, nato nel 1988 a Paternò, in provincia di Catania. Si è diplomato presso il liceo classico “M. Rapisardi” di Paternò e attualmente frequenta l’Università degli Studi di Catania presso la facoltà di Lettere e Filosofia. Nel 2015 ha pubblicato un libro di carattere storico-artistico dal titolo “I 50 anni della parrocchia San Giovanni Bosco”. Collabora da diversi anni presso alcune testate giornalistiche locali ed ha conseguito l’attestato per l’iscrizione all’elenco pubblicisti dell’albo dei giornalisti. Regolarmente iscritto all’OdG di Sicilia dal 18 maggio 2018. La scrittura, nata sulla carta e poi migrata sulla tastiera, è da sempre una sua grande passione. Tra i suoi interessi principali si possono annoverare il calcio e la fotografia.

Be the first to comment

Rispondi