“Francamente…… me ne infischio!”

Da una famosa frase del film del 1939 Via col vento, Rhett Butler (Clark Gable), con questa frase ha sinceramente colpito il pubblico di allora che ha reagito con stupore davanti a tale espressione, considerata a quei tempi piuttosto ardita. Inoltre non tutti sanno che, per questo sfogo che a noi oggi appare del tutto “pudico”, il regista e il produttore David Selznick, fu multato di 5.000 dollari.

Ogni frase e parola scelta nell’arte del parlare è utilizzata come arma nella tecnica della persuasione. Quante volte abbiamo ascoltato discorsi fatti in televisione o durante un evento pubblico dove il Personaggio di turno, anche imprecando all’inizio o alla fine di un discorso, ha influenzato potentemente il pubblico. La persuasione è trasmissione di emozioni e passione.

Questa è l’arma indiscutibile: creare una risposta di forte emozione che essa sia positiva o negativa. È Il gioco delle emozioni per persuadere i nostri interlocutori. Ebbene sì, esprimersi con una parola “forte” provoca un ricordo più preciso rispetto ad un parere detto con estrema diplomazia. Rispetto a questo, si deve puntualizzare però, che stiamo parlando di contesti dove si deve esprimere una propria posizione, colpire l’interlocutore e quindi affermare il proprio parere. Certo è che quest’arma deve essere utilizzata con grande destrezza e logica, poiché si potrebbe correre il rischio di perdere di credibilità ed apparire poco professionali. Ma come per ogni cosa” in medio stat virtus”. La tecnica del parlare al pubblico oggi viene studiata da specialisti della comunicazione sia verbale che non verbale. Per questo motivo dare il giusto peso ad un’imprecazione detta al momento opportuno e nel posto giusto durante una conversazione, attira interesse e colpisce l’attenzione. Abbiamo un esempio oggi, in Italia, di quanto l’intensità applicata alla persuasione abbia dato una forte spinta alla campagna elettorale di parecchi personaggi della politica.

Ma nel nostro quotidiano, esprimersi con determinazione, potrebbe essere spesso erroneamente interpretato. Non parlo della situazione dove si potrebbe creare una lite o uno scontro, ma più che altro ad un momento di scambio di pareri…allora se il vostro interlocutore non si rivela un buon ascoltatore e degno di un sano confronto…ebbene sapete che c’è “Francamente me ne infischio!!!!”

Be the first to comment

Rispondi