Eclissi mania, ieri sera tutti col naso all’insù

In un’epoca in cui tutto é social a nessuno è sfuggito il tam tam sull’evento eclissi lunare che ha fatto accorrere numerosi con il naso all’insù. Tutti a scegliere un angolo da cui osservare il cielo a fare da teatro allo spettacolo lunare. Montagna, mare, campagna, città, ogni luogo per una sera diventa osservatorio astronomico; Zona Franca ve lo racconta da una delle spiagge sicule più suggestive della nostra terra: il litorale che da Cava d’Aliga giunge fino a Punta Secca, lambito dalle acque del Canale di Sicilia, il mare del Montalbano di Camilleri per intenderci. Quando la natura si apre all’uomo, regala scenari di incommensurabile bellezza e poesia.

Una volta di stelle, come luminarie in festa, ad accompagnare la Luna nel suo mascherarsi totalmente, mostrando  i toni caldi del rosso e  immergendosi nel cono d’ombra creatosi dalla sovrapposizione della Terra al Sole. L’eclissi più lunga del secolo a detta degli esperti, è durata un’ora e 43 minuti raggiungendo la massima intensità alle 22.22. Una visione che non necessita di parole d’accompagnamento tanto eloquente é l’immagine che offre.

FOTO DI MAURIZIO D’ALI’

 

 

Laura Di Marco
Laura Di Marco Autori Zonafranca
Classe 1979, laureata in Filosofia e insegnante presso la Scuola Secondaria di Secondo Grado. Da sempre coltiva l’interesse per la lettura, le gite fuori porta e gli animali. Crede che bisogna sempre mettersi in gioco e leggere opportunità laddove ci sono ostacoli.

Be the first to comment

Rispondi