Dono d’amore di Città Viva – Consegnato un defibrillatore all’Atletico Paternò

Commovente cerimonia di consegna, stamattina, di un defibrillatore alla scuola calcio Atletico Paternò. L’associazione Città Viva e il Memorial (per non dimenticare i giovani vittime della strada) hanno organizzato una sottoscrizione fondi il cui scopo era l’acquisto di un defibrillatore, strumento utile e necessario che la legge prevede nelle strutture sportive e nei luoghi di lavoro.

Alla cerimonia di consegna erano presenti il sindaco Nino Naso e Padre Nunzio Chirieleison.

Il presidente di Città Viva, Grazia Scavo, ha portato i saluti dell’onorevole Gaetano Galvagno (la cui famiglia ha partecipato alla donazione per l’acquisto dello strumento).

Il defibrillatore è stato intitolato ai ragazzi vittime della strada (Antonio, Silvio, Eugenio, Paolo e Dario), presenti le famiglie.

Grazia Scavo ha ringraziato Nico Cunsolo, Donato Sinatra e Riccardo Di Dio che da 8 anni si impegnano, attraverso il Memorial, a tenere vivo il ricordo dei loro amici morti in strada. Grazie a loro sono stati raccolti 500euro.

La consegna si è conclusa con un rinfresco gentilmente offerto da Scandurra Mega discount.

Padre Chirieleison, nella preghiera di benedizione, si è augurato che il defibrillatore non venga mai usato. Ci auguriamo tutti che così sia e confidiamo nella prudenza e nella coscienza di giovani e adulti quando si sta in strada. La vita è un dono prezioso e non bisognerebbe dimenticarlo.

Cettina Caliò
Cettina Caliò Autori Zonafranca
Cettina Caliò dice di sé: “Nasco ossimoro: sono un sognatore realista”, e dicono di lei: “Sei una rompiballe epica”. Ha studiato presso la Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori di Roma e presso la Facoltà di lingue e letterature straniere di Catania. Scrive per Zona Franca da tre anni; lo ha visto nascere al tavolo di un bar, una mattina di primavera. Si occupa di insegnamento privato e di insegnamento on-line della lingua inglese. Scrive poesie e racconti. Sostiene di scrivere perché ha nostalgia di tutti i momenti in cui si è sentita viva. Ama le parole di due sillabe e gli autogrill. La musica classica è la sua variante del silenzio. Divide le persone in due categorie: quelle in gamba e quelle che non lo sono. Legge molto perché, afferma, le piace andare lontano restando vicino. Ha pubblicato 4 libri di poesie e ottenuto significativi riconoscimenti in ambito nazionale. Figura su riviste e antologie letterarie.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *