Città Viva e il premio Santa Caterina d’Alessandria esempio di forza e bellezza

Giunto all’ottava edizione il premio che l’associazione Città Viva intitola a Santa Caterina d’Alessandria. Il 25 novembre, giorno in cui si ricorda la Santa, è lo stesso della giornata mondiale contro la violenza sulle donne; sappiamo che Caterina, figura di grande determinazione, lottò – appunto – contro chi voleva farle violenza affermando se stessa e i suoi desideri.
“L’associazione intitola il premio a Caterina d’Alessandria proprio perché è un raro esempio di forza e bellezza”, dichiara il presidente Grazia Scavo.
Come ogni anno il programma dell’evento (qui di seguito), presentato da Francesca Coluccio, è fitto di interessanti momenti artistici e musicali e di significative presenze.

Cettina Caliò
Cettina Caliò Autori Zonafranca
Cettina Caliò dice di sé: “Nasco ossimoro: sono un sognatore realista”, e dicono di lei: “Sei una rompiballe epica”. Ha studiato presso la Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori di Roma e presso la Facoltà di lingue e letterature straniere di Catania. Scrive per Zona Franca da tre anni; lo ha visto nascere al tavolo di un bar, una mattina di primavera. Si occupa di insegnamento privato e di insegnamento on-line della lingua inglese. Scrive poesie e racconti. Sostiene di scrivere perché ha nostalgia di tutti i momenti in cui si è sentita viva. Ama le parole di due sillabe e gli autogrill. La musica classica è la sua variante del silenzio. Divide le persone in due categorie: quelle in gamba e quelle che non lo sono. Legge molto perché, afferma, le piace andare lontano restando vicino. Ha pubblicato 4 libri di poesie e ottenuto significativi riconoscimenti in ambito nazionale. Figura su riviste e antologie letterarie.

Be the first to comment

Rispondi