Cellulite, regina degli inestetismi della pelle . Intervista alla dott.ssa Francesca Pappalardo

Con la stagione estiva gli inestetismi della pelle diventano l’ossessione di molte donne che non si sentono pronte per la “prova costume”.  Insieme alla dottoressa Francesca Pappalardo, in forza alla Farmacia De Iaco, abbiamo affrontato la questione dell’inestetismo più diffuso : la cellulite .

Cos’è la cellulite?

«La cellulite è un inestetismo molto diffuso che colpisce più dell’80% delle donne anche al di sotto dei vent’anni e coinvolge zone come cosce, glutei, addome e braccia. Parliamo di donne perché i casi di cellulite negli uomini sono molto rari principalmente per questioni ormonali. La cellulite è un’infiammazione del tessuto adiposo data dalla ritenzione idrica dovuta a cattiva circolazione venosa e linfatica. Esistono diverse fasi che caratterizzano il formarsi di questo inestetismo, classificate in tre tipi: il tipo edematoso, il tipo fibroso e il tipo sclerotico. All’inizio si ha un alterazione del microcircolo e possono manifestarsi formicolio, cattiva circolazione, capillari che si spezzano; poi si passa alla comparsa della cosiddetta pelle a buccia d’arancia, che si tramuta in cuscinetti che rappresentano un po’ l’ultima fase».

Quali sono le principali cause?

«Le principali cause sono: ormonali quando c’è un’alterazione degli estrogeni in periodi come gravidanza, menopausa o pubertà, genetiche, costituzionali, vascolari, cattivi stili di vita come dieta sbilanciata verso carboidrati e cibi grassi, vita sedentaria, abuso di fumo e alcol, stress, uso di indumenti troppo stretti e di tacchi alti, postura scorretta e sovrappeso. Inoltre questo inestetismo può colpire anche persone magre e normopeso».

Come si può agire per migliorarla?

«Bisogna intervenire su più fronti e ricordare che ogni persona necessita di un piano diverso e specializzato. In Farmacia diamo la possibilità alle clienti di fare un test tramite l’uso di un software per prendere coscienza del proprio grado e tipo di cellulite e da lì agire in modo mirato con creme, integratori e una giusta dieta. Importante è non comprare creme a caso, ma stare attenti in quanto non tutti gli eccipienti e gli integratori fanno al caso nostro. Avere il consiglio di un esperto è il primo passo per migliorare. Detto ciò, ci sono degli accorgimenti quotidiani che ci possono aiutare, come bere acqua con un basso residuo fisso, camminare di più, sotto la doccia alternare getti di acqua fredda a getti di acqua calda, consumare più fibre in quanto anche la stipsi può influire nella comparsa della cellulite e soprattutto essere costanti e prendersi cura della propria pelle anche in termini di idratazione. Si può migliorare molto, basta avere fiducia!».

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi