Archeoclub sez. IblaMajor: il piano paesaggistico come strumento di programmazione

Il piano paesaggistico – relativo alla provincia di Catania – è il tema della conferenza organizzata dall’Archeoclub d’Italia sezione IblaMajor di Paternò, nel salone parrocchiale della chiesa dello Spirito Santo, alle 18.00 del 14 gennaio. Sarà presentato – in questa occasione – lo strumento di programmazione regionale, alla comunità locale, in preparazione delle successive osservazioni da fare al piano dopo il 29 gennaio e non oltre 30 giorni.

Ad illustrare le linee guida, saranno due membri dell’osservatorio regionale sulla qualità del paesaggio: l’ing. Maurizio Erbicella e l’arch. Luigi Longhitano. L’incontro prevede gli interventi del Sindaco, il dott. Nino Naso; del presidente della commissione urbanistica consiliare, l’avv Giuseppe Lo Presti e il dirigente dell’ufficio pianificazione, arch. Domenico Benfatto. Modera l’incontro il presidente dell’Archeoclub, arch. Francesco Finocchiaro. A portare i saluti, il parroco, Padre Salvatore Alì e il deputato regionale, dott. Gaetano Galvagno.

E’ l’occasione per riflettere sulle risorse naturalistiche e culturali del territorio di Paternò, come strumento per definire un nuovo modello di sviluppo. La valle del Simeto, l’acropoli, il centro storico con i suoi monumenti, le aree archeologiche già documentate e quelle ancora di svelare, i percorsi storici, e le ricchezze naturalistiche sono il punto di partenza per programmare un futuro possibile. Sostenibile e innovativo. Il contributo che può dare la comunità è quello di implementare le informazioni già presenti nel piano e suggerire una visione d’insieme per rendere un sistema integrato il ricco patrimonio di questo territorio.
E’ necessario che le istituzioni, le associazioni e la collettività, possano collaborare insieme per costruire un progetto comune.

Redazione Administrator

Be the first to comment

Rispondi