Al cinema esce WONDER, la storia di un bambino speciale

Ancora una volta il cinema ci restituisce una storia fatta di verità ed emozione. Il protagonista è Auggie un bambino nato con la sindrome di Treacher-Collins che lo costringe ad affrontare la vita quotidiana con il casco Star Wars a causa di una tremenda deformazione facciale, lasciando che questo divenisse una vera e propria corazza di alieno verso gli altri bambini.

Nasce da un bellissimo libro per ragazzi e per adulti, il cui autore Wonder di R.J. Palacio finalista del Premio Andersen 2014, affronta con vera delicatezza il tema della disabilità.

È un argomento di grande attualità ed è rappresentato nel film, che dal 21 dicembre sarà al cinema, da una meravigliosa e toccante Julia Roberts, che farà sorridere e saprà toccare il cuore sia ai bambini che ai grandi.

La storia racconta del giovane protagonista che ogni giorno affronta la vita scolastica con tenacia e con l’appoggio di una famiglia meravigliosa. Infatti accompagnato dalla madre e dal padre (Owen Wilson) mette piede nel college sapendo già cosa lo attende: lo sguardo incredulo dei compagni, la distanza che metteranno con lui per il suo aspetto. Ed è esattamente quello che accade con episodi addirittura di bullismo.

Il vero miracolo però è dato dal giovane Auggie, sarà lui infatti, tra tra momenti difficili, divertenti, commoventi, ad aprire uno ad uno i cuori degli altri, anche di quelli più duri, in una strada certamente difficile ma che porterà infine all’accettazione della sua diversità e più in generale alla comprensione dell’unicità di ciascuno

L’arma di questo bambino è la gentilezza: aspira alla normalità, ama le scienze e lo spazio, sogna di stare dentro una tuta da astronauta così nessuno resta scioccato per il suo aspetto, questo atteggiamento sembra scardinare ogni pregiudizio.

Un film da vedere. Una storia da sentire. Un’occasione per raccontare ai nostri figli cosa significa essere speciali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: