28 settembre: scosse sismiche nel Sud Italia

Diverse scosse sismiche si sono susseguite nel Sud Italia, precisamente tra la Calabria e la Sicilia. Nessun danno a persone o cose, solo un po’ di paura.

Nella prima mattinata di oggi, venerdì 28 settembre, sono state registrate dai sismografi dell’Ingv nella zona sud della nostra penisola, più precisamente tra Calabria e Sicilia, diverse scosse di terremoto, tra le ore 07:24 e le 08:26.

La prima, di più forte intensità, è stata registrata alle ore 7:24 al largo della costa Calabra sud occidentale (Catanzaro, Vibo Valentia, Reggio di Calabria).

La magnitudo del sisma, in base ai dati dell’Istituto di Geofisica e Vulcanologia, è stata di 4.2, e il terremoto si è sviluppato in mare a una profondità di 11 chilometri. A questa scossa ne sono seguite altre, di entità più lieve, in Sicilia, esattamente in provincia di Catania, con magnitudo compreso tra 2.2 e 2.9.

ore 8:26 ML 2.8 3 km NW Milo (CT)

ore 8:16 ML 2.9 2 km NW Milo (CT)

ore 8:15 ML 2.9 3 km NW Milo (CT)

ore 7:47 ML 2.8 3 km NW Milo (CT)

ore 7:43 ML 2.2 2 km NW Milo (CT)

Alle ore 08:59 è seguita una nuova scossa, di magnitudo 2.2, nello stretto di Messina (Reggio di Calabria, Messina).

Al momento non si registrano danni a persone o cose.

Dati Ingv

Be the first to comment

Rispondi