​A Catania un seminario sull’insegnamento dell’educazione civica promosso dall’Andis.

L’associazione dei presidi invita Giancarlo Cerini per discutere dell’insegnamento dell’educazione civica e delle sue prospettive.

La sezione ANDIS di Catania (l’ANDIS è un’associazione professionale di dirigenti scolastici tra le più rappresentative a livello nazionale) sta organizzando un seminario di approfondimento dal titolo “Se 33 ore vi sembrano poche…”-L’educazione civica e alla cittadinanza tra quadro disciplinare e competenza trasversale.

Il seminario vedrà la partecipazione del Prof. Giancarlo Cerini, che al tema ha dedicato molti lavori, tra cui una recente opera collettiva edita da Maggioli dal titolo “Competenza è Cittadinanza”, e del Prof. Francesco Paterniti, docente presso l’università di Catania.

L’incontro nasce dal bisogno di condurre una riflessione sull’insegnamento dell’educazione civica alla luce del nuovo quadro normativo. ​A Catania un seminario sull’insegnamento dell’educazione civica promosso dall’Andis. Mauro Mangano  del direttivo di Catania, chiarisce le ragioni dell’iniziativa: “Mentre attendiamo che sia chiarito l’inquadramento disciplinare dell’educazione civica crediamo che gli attori principali dell’azione educativa, cioè docenti e dirigenti scolastici, possano sviluppare la propria riflessione su come si concilia l’inserimento di una nuova disciplina con il quadro delle competenze trasversali. Arricchire le competenze di cittadinanza attraverso contenuti e saperi può essere un’opportunità, ma allo stesso tempo occorre fare i conti con il rischio di diminuire la visione trasversale e multidisciplinare di queste competenze. Con questi problemi deve fare i conti la Scuola italiana, e le singole scuole possono elaborare risposte forti ed autonome, in virtù delle proprie esperienze e delle competenze professionali che hanno maturato in questi anni, perciò speriamo che il dibattito sia ampio e plurale.”

L’appuntamento è per mercoledì 15 ale ore 15,30 nei locali dell’istituto Parini, a Catania.

Redazione Administrator

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *