Pubblico incantato per “Infernu” alle Gole dell’Alcantara

Si è concluso  ieri sera il terzo e ultimo appuntamento di “Infernu”, spettacolo ispirato alla Divina Commedia di Dante che,  nello splendido scenario delle Gole dell’Alcantara,  ha saputo incantare davvero il pubblico presente. La suggestiva location è stata ideale per riprodurre con semplicità ma con grande efficacia i gironi infernali: è bastato l’uso sapiente delle luci e lo straordinario gioco di fuochi messo in scena dagli artisti mangiafuoco, per trasformare le Gole nell’Ade . Ad assicurare lo straordinario successo una regia impeccabile, quella di Berta Ceglie, nelle vesti anche di protagonista. Mirabile l’incontro con i personaggi del capolavoro dantesco : Caronte, Brunetto Latini ( interpretati da Camillo Sanguedolce), l’incontro con Paolo e Francesca (Tecla Guzzardi), Farinata degli Uberti  ( Elmo Ler), Ulisse (Antonio Marino), il Conte Ugolino ( Sebastiano Mancuso).

35 minuti in cui i personaggi , trasposti in siciliano grazie alla traduzione di Tommaso Cannizzaro, con l’adattamento di Antonio Luca Cuddè, hanno incantanto gli spettatori ospiti nella roccia scavata dal fiume,  regalando loro emozioni e suggestioni senza tempo .

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: