Al Teatro antico di Taormina premiata Anna Musumeci, del Liceo De Sanctis

Premiata al Teatro antico di Taormina la studentessa Anna Musumeci,  del Liceo Linguistico e delle Scienze Umane “F. De Sanctis” di Paternò, nell’ambito del progetto promosso dalla Nuova Compagnia Lirica Siciliana .

La Compagnia,  diretta dal maestro Salvo Miraglia, in collaborazione con Taormina Opera Stars e con il festival Naxoslegge ha indetto  il concorso “La musica sintesi della civiltà occidentale” volto a promuovere la conoscenza e la cultura dell’Opera Lirica.

Nell’ambito di tale progetto è stata scelta, per l’anno scolastico 2016-2017, l’opera “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni, su libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti, tratto dall’omonima novella di Giovanni Verga. L’opera in questione è stata proposta alle scolaresche nella forma semiscenica guidata il 30 marzo 2017, presso il teatro Metropolitan di Catania.

I responsabili del progetto hanno tenuto due seminari prima del 30 marzo e uno nei giorni seguenti alla messa in scena dell’opera, cui ha assistito un significativo numero di studenti del Liceo Linguistico e delle Scienze Umane “Francesco De Sanctis”, selezionato tra le scuole-pilota del progetto.

Al concorso ha partecipato la studentessa Anna Musumeci della classe V AL, che si è cimentata con una recensione dell’opera suddetta. Tale elaborato ha ottenuto il terzo premio del concorso e la studentessa ha ricevuto un pubblico riconoscimento nel corso della serata di gala di Taormina Opera Stars, svoltasi presso il Teatro antico di Taormina il 20 agosto scorso.

Le referenti del corso-concorso sono state le professoresse Letizia Blanco e Concetta Caruso, presenti, con la prof.ssa Barbara Laudani, anche alla premiazione a Taormina, su invito degli organizzatori del concorso.

La partecipazione a tale progetto – ha sottolineato la preside prof.ssa Santa Di Mauro– nasce dalla volontà di incrementare sempre di più l’offerta formativa per gli studenti , con la consapevolezza che l’educazione musicale riveste un ruolo di primo piano nel processo di formazione di ogni individuo, per la sua efficacia non solo didattica ma anche educativa, attraverso una fruizione intelligente delle opportunità offerte dal territorio.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: